5 agosto - Stans

Share

NwDella piazza centrale di Stans, capoluogo del Canton Nidvaldo, colpisce l'uniforme cornice architettonica degli edifici costruiti dopo l'incendio del 1713 che distrusse completamente l'abitato. Dominante è la Chiesa di San Pietro, eretta tra il 1641 e il 1647 nelle forme del rinascimento italiano.

Questa volta, visto il tempo più o meno sereno, decido di dedicarmi meno alla cittadina e preferisco piuttosto recarmi in altitudine per godermi la vista.

La prima parte della salita la si effetua con una vecchia funicolare completamente restaurata mantenendo la sua struttura originale. Il tragitto dura una quindicina di minuti e passa attraverso prati e campi (chiedete al macchinista di poter salire davanti con lui e godere a pieno dell'esperienza).

Originariamente la funicolare arrivava fino alla vetta ma fu distrutta da un enorme incendio divampato a causa delle scintille scaturite dallo sfregamento dei cavi. Ora, quasi 100 anni dopo, una modernissima funivia cabriolet (è possibile salire sul tetto della cabina per ammirare il paesaggio) accompagna i turisti fino alla vetta dello Stanserhorn a 1891 m.s.m.

In vetta si trova un ristorante con una piattaforma girevole che permette di ammirare il panorama a 360 gradi senza mai spostarsi dal proprio tavolo (molto buoni gli alpenmagronen, piatto tipico degli alpigiani).

Purtroppo, se dal lato di Stans la vista era stupenda, dal lato opposto la nebbia mi impediva di vedere le montagne e le valli. In ogni caso, basandomi sulle cartoline in vendita, nelle giornate di sole lo spettacolo è garantito!

Da notare, all'esterno del ristorante, i resti dei vecchi ingranaggi, ancora in legno, che azionavano la vecchia funicolare. Durante la salita/discesa con la "Cabrio" si possono anche scorgere i binari che conducevano in vetta, come pure alcune gallerie scavate nella roccia.

Da vedere a Stans

  • Stans (ma anche tutto il resto della regione) è un ottimo luogo di partenza per differenti gite in montagna. Un prospetto disponibile all'ente turistico ne illustra i vari itinerari e, sopratutto, come raggiungere i 44 punti panoramici della regione.
  • La città vecchia è molto carina e la si visita rapidamente (mappa disponibile all'ente turistico).
  • Visita alla Chiesa di San Pietro.
  • Salita in "Cabrio" allo Stanserhorn e, perché no, discesa a piedi.

Share