27 luglio - Aarau

Share

agIl centro storico di Aarau (patria del Birckermuesli) si erge su uno sperone di terra che domina il fiume Aare. La città divenne capitale della Repubblica Svizzera nel 1798, ruolo che ricoprì solo per alcuni mesi prima di passare il testimone a Lucerna.

Il modo migliore per visitare la città vecchia è farlo con il naso rivolto verso il cielo in modo da ammirare i meravigliosi "Dachhimmel", i tetti a capanna dipinti con stemmi di famiglia, figure mitologiche e fiori. Non per nulla Aarau è stata nominata, nell'antichità, la città dai tetti colorati.

Pochi sanno che, durante gli scavi di costruzione della nuova stazione ferroviaria, sono state scoperte una lunga serie di gallerie sotterranee, costruite dalla famiglia Meyer nel 1791. Ai tempi la famiglia Meyer aveva una fabbrica per la filatura e la colorazione della seta: da qui l'idea di costruire le gallerie per sfruttare l'acqua purissima filtrata dalla roccia arenaria presente nel sottosuolo. All'interno delle gallerie fu, in seguito, installata una ruota idraulica di 10 m che permise, grazie a delle cinghie di cuoio, l'automatizzazione della fabbrica della seta. La rete di gallerie è lunga complessivamente 1700 m.

Da vedere ad Aarau

  • L'obertourm, la torre dell'orologio, anticamente utilizzata come prigione, e porta d'accesso alla città.
  • Passeggiando per il centro storico non dimenticatevi di ammirare i "Dachhimmel".
  • Il museo cantonale (attualmente in ristrutturazione) offre una ricca collezione di reperti che raccontano la storia del canton Argovia e in particolare di Aarau.
  • Prima di riprendere il treno non si può mancare la visita alle Meyer Stollen. L'accesso alle gallerie è situato in faccia alla biglietteria della stazione (la porta non è proprio messa in evidenza e sembra l'accesso a qualche locale tecnico). Purtroppo le gallerie sono aperte solo alcuni giorni all'anno oppure, per una visita lampo, il week end alle 14.15 (www.meyerstollen.ch). Da notare sul muro accanto alla porta la planimetria gravata nel cemento grazie al laser. Un interessante documentario audio è disponibile qui.
  • Dopo il binario 9 3/4 di Londra, una foto al binario 0 di Aarau è d'obbligo.
  • La regione offre pure magnifici castelli (degno di nota quello di Hallwyl).

 

Share